DnD: la sfida dei 30 giorni parte 14

luglio 22, 2013 § 1 Commento

Day 14: PNG Preferito

The Savage Frontier

The Savage Frontier

Ahhh qui entriamo in un vastissimo mondo di scelte!

Parlando di Forgotten Realms, i miei antagonisti preferiti sono sicuramente:

Wulgreth, il lich che richiamò i diavoli in Hellgate Keep e con una storia editoriale abbastanza convoluta, legata a un vecchio RPG chiamato Dragonquest. Fu incorporato per la prima volta nei FR da Paul Jaquays nel mio supplemento preferito, FR5 The Savage Frontier. Quel manuale è semplicemente zeppo di spunti e idee, e la storia di Wulgreth è forse la più oscura di queste. Fu ripresa in un primo momento nel box Netheril e poi MOLTO malamente ripresa nella terza edizione con il manuale Lost Empires of Faerûn. Ultimamente ho letto un romanzo della serie Return of the Archwizards dove finalmente hanno dato un po di dignità a questa storia, il romanzo è un po’ legnoso, ma nel complesso è frutto di buona ricerca.

Lord Manshoon, marocchinizzato nella terza edizione, ma nella prima era davvero un personaggio spaventoso, detentore di discreto potere magico ma soprattutto un genio tattico in grado di tenere sotto controllo la più grande associazione criminale di Faerun. E non parliamo delle risorse di cui dispone!

Sempre in Forgotten Realms, e nello specifico nelle terre di Bloodstone, ho sempre adorato i tre mostruosi campioni del male – Banak il sacerdote di Orcus, Timoshenko il generale guerriero macellaio, e il gelido Knellict l’arcimago. E ovviamente, l’ex mago rosso di Thay e uno dei maghi più potenti della storia – Zhengyi il Re-Stregone di Vaasa. Certo sono legati a un ciclo temporale preciso, ma li trovo particolarmente iconici.

Se parliamo di Greyhawk, è ovvio che l’antagonista per eccellenza sia Iuz, ma ci sono diversi NPC che potrei citare nelle mie preferenze, se devo citarne un paio direi il Mago della Valle e Artur Jakartai di Crystalreach. Ma anche Ivid V, l’Imperatore Folle. E tanti altri, in realtà.

Annunci

Tag:

§ Una risposta a DnD: la sfida dei 30 giorni parte 14

  • solidtom ha detto:

    Uhm, questa è veramente troppo troppo ampia per poter rispondere con un solo personaggio.

    Mettendo da parte i PNG “canon” dei vari setting, che non mi sono mai piaciuti troppo ed ho usato di rado solo come plot hook o deus ex machina, mi concentrerei (anche per comodità mnemonica) su PNG che ho creato e interpretato io… Li classifico secondo i classici ruoli da film di genere: cattivo, eroe, spalla, comic relief, eccetera…

    CATTIVO PREFERITO
    Indubbiamente il più perfido dei perfidi, a cui sono particolarmente affezionato, fu un PNG introdotto durante una campagna di 15 anni fa (si concluse nel ’96) ambientata in una pretestuosissima “Terra di Mezzo” che ti Tolkieniano aveva ben poco. Si chiamava Mordenkainen, ma le similitudini con il famoso mago di Greyhawk si fermavano al nome e alla pratica della magia arcana
    Gigantesco e nerboruto, diretto e brutale, ricordava molto di più, sia nell’aspetto che nei modi, Akuma/Gouki di Street Fighter (ah, un altor mito di gioventù). Era un necromante/evocatore ma anche un esperto di combattimento a mani nude, invincibile grazie al suo corpo ultra-potente e alle magie di potenziamento che poteva metterci su. Insomma non il classico evil overlord scheming & plotting che manda avanti i suoi minions per paura di prendere pizze in faccia. No, lui di sporcarsi le mani non aveva proprio paura. Nello showdown finale contro i PC, fu attaccato da 6 PC di 30° (!!!) livello, e costretto alla fuga, ma grazie al suo 70° (!!!!!!) livello, riuscì comunque ad aver salva la pelle. Scomparì dalla circolazione per un po’ con la promessa – ovvia – che sarebbe tornato più forte e cattivo di prima. Non avvenne mai perché la campagna terminò.
    Sul genere cattivo LE “uber” ricordo molti altri modelli, fra cui un cyborg invincibile di nome Titanium che prese a calci negli zebedei alcuni PC in un gioco fantascientifico home-brewed e ultra-pulp, Starforce, risalente a quando il più grande di noi (io) aveva 14 anni… Ed era, crediateci o meno, uno Stars Without Number ante litteram 🙂

    EROE PREFERITO
    Detesto gli eroi senza macchia e senza paura. Quando li introduco, di solito è per suscitare l’effetto opposto ovvero una reazioni di antipatia e agonismo da parte dei PC. Questo, indipendentemente che i PC siano o meno alleati dell'”eroe” stesso – di solito lo sono, ma perché costretti dalle circostanze.
    In questo caso la mia preferenza va a Piergeiron Paladinson, uno dei Lords di Waterdeep (avevo detto NPC non canon? beh, ciccia). Paladino senza macchia e senza paura, ma anche ricco, educato, bello che più bello c’è solo la Blue Steel di Derek Zoolander, amato da tutti. Così perfettino e fastidioso che i miei hanno cominciato subito a immaginarlo con la faccia, le movenze e l’accento meneghino di Piersilvio Berlusconi. Ergo è diventato per tutti Piersilvion Paladinson. E’ stato l’oggetto della maggior quantità di sberleffi e dispetti che riesca a ricordare, anche se in uno scontro epico a Skullport fece la sua parte e si conquisto, alla fine, se non la simpatia almeno il rispetto dei PC.

    “BUDDY TYPE” PREFERITO
    Hobbit e nani qui la fanno da padroni. Tuttavia il mio NPC preferito era un mago mezzo-hobbit (riuscite a immaginare che razza di schifezza possa uscire fuori da un incrocio fra un hobbit e un umano?) di nome Phug. Costui era perdutamente innamorato della bella e stronzissima maga di turno, Malaga, a sua volta figlia di un potente e malvagio mago/pirata, Chabarro.
    Abbandonato nel bel mezzo dell’Isola del Terrore dalla sua “amata”, fu raccolto dai PC impietositi e si unì a loro anche se a dirla tutta avrebbe dovuto essere uno dei “cattivi” (ma lo era per amore – la sua vera natura era palesemente da goodfella). Divenne una delle mascotte del gruppo ed ebbe anche modo di farsi “rispettare” grazie alle sue discrete abilità di incantatore. Ovviamente fu estremamente funzionale come leva per far incazzare i PC quando lo uccisi orribilmente per mano della sua stessa amata (mi pare), provocando le ire funeste del party…

    “BELLA SENZ’ANIMA” PREFERITA
    Un altro dei miei stereotipi: la bellona vamposa ma malvagia e spietata fino al midollo. La succitata Malaga (che ebbe due incarnazioni, l’ultima delle quali nel recente “tour” nell’Isola del Terrore) era un ottimo esempio. Scostante, tagliente, acida, inavvicinabile. E quel che faceva più incazzare i PC era che fosse sempre piena di “cavalieri serventi” pronti a prostrarsi ai suoi piedi.
    Oh, come è umano tutto ciò. Quante ne ho viste così nella vita reale… eccetto che non erano né belle, né talentuose stregone.

    “PRINCIPESSA SISSY” PREFERITA
    La dama aggraziata, umile, virtuosa e ingenua. Un altro dei miei stereotipi sempre funzionale allo sviluppo di plot twist interessanti. Anche il più infame party di stagionate canaglie non riesce a tenere il muso troppo a lungo a un personaggio del genere, se lo gioco come dico io. Alla fine l’ostentata innocenza e ingenuità portano anche l’incallito avventuriero a provare senso di pietà e protezione nei suoi confronti… e magari anche ad innamorarsene perdutamente.
    Una che ricordo – fra le tante – con piacere è la relativamente “recente” Elora Danann, principessa-ribelle erede di Brythunia in una campagna ambientata nell’Era Hyboriana. Fuggita da corte per sfuggire al solito matrimonio di convenienza con un barbaro e brutale capoclan, i PC la dovevano teoricamente recuperare e riportare indietro, ma finirono per fare tutt’altro. Lei si innamorò di uno dei PC, il più scanzonato e malandrino, e contemporaneamente ANCHE del giovane principe bellimbusto e incapace. L’uno era “l’amore proibito” e senza speranza, l’altro quello galante e cortese che ciascuna principessa sogna. Non ebbe nessuno dei due perché il primo l’abbandonò piantandola in asso, l’altro crepò orribilmente – e meritatamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo DnD: la sfida dei 30 giorni parte 14 su I Discepoli della Manticora.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: