DnD: la sfida dei 30 giorni parte 2

luglio 10, 2013 § 1 Commento

Day 2: Razza Giocante Preferita

Domanda dalla risposta semplice. In D&D come in altre ambientazioni sono sempre stato a favore degli umani sempre e comunque. persino in Cyberpunk ho sempre cercato di giocare umani quanto più possibile “integri”, ovvero puliti da impianti cibernetici. Gli umani sono per antonomasia flessibili e relativamente liberi da stereotipi che ricadono  inevitabilmente su altre razze, anche se è vero che c’è abbondante gioco oramai per creare semiumani di qualsiasi colore e status.

Se dovessi nominare un’altra razza di D&D che metto al pari dell’umano, è il mul di Dark Sun, sostanzialmente un uomo calvo dalle ossa spesse e sangue nanico. Detto ciò, ho giocato ogni razza sia in prima persone che, ovviamente, da GM. Un gradino più sotto a queste due razze anche i mezz’elfi li ho sempre trovati interessanti, come generalmente tutte le razze ibride.

Nelle ambientazioni in cui è possibile o necessario scegliere un’etnia, ho sempre preferito personaggi provenienti dai popoli piu civilizzati ma di forte cultura militare (come gli Oeridian di Greyhawk) oppure quelli marcatamente barbarici/Germanici (come i Sueliti della stessa ambientazione – anche se ci sono forti disquisizioni a riguardo).

Annunci

Tag:, , , , , ,

§ Una risposta a DnD: la sfida dei 30 giorni parte 2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo DnD: la sfida dei 30 giorni parte 2 su I Discepoli della Manticora.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: