Beek Gwenders of Croodle

aprile 22, 2013 § Lascia un commento

Scrivere la scheda approfondita di questo PG è stato un compito leggermente più complesso siccome era necessario definire con maggiore precisione il ruolo degli elfi (olve) nelle nostre Flanaess. Partiamo con il presupposto che non sono interessato a trasporre gli elfi Tolkieniani su un mondo gritty-medieval-fantasy, in particolar modo perchè gli elfi di AD&D NON sono nati come elfi di ispirazione tolkieniana. Basta guardare le prime illustrazioni per capire come Gygax avesse (vuoi anche per spirito di contrasto) in mente elfi che fossero invece legati al mondo dei folletti e delle fate o alle corti di Oberon e Titania come nel “Sogno di una notte di mezza estate“. L’altezza media di 1.50 è un primo indizio, ma i cappelli a punta e le babbucce direi che non lasciassero spazio a dubbi.

Esistono però le distinzioni tra elfi grigi e elfi alti sin da questa prima edizione. Collegandomi alla storia dei nani che scrissi per Redmod Dumple, ho pensato di rimescolare un po’ le carte e mettere elementi sia di elfi delle corti fatate che elfi “della luce” tipici della mitologia norrena. Mettiamoci un po’ di feeling “pulp fantasy” alla Moorcock dentro, con i suoi piani della legge e del caos e tutto il resto ed il risultato mi è sembrato se non altro soddisfacente, per il momento.

Gli elfi delle Flanaess vivono distanti dalle comunità umane che non li comprendono e li temono per la loro aria “ultraterrena”. Con Beek Gwenders è nato un secondo problema però, siccome non è un elfo bensì un mezz’elfo, un termine che di già per se mi piace poco perchè ha un sentore un po’ “dozzinale”. Non che nelle strade di Greyhawk City il popolo non possa fantasticare di “mezz’elfi”, ma così ad orecchio mi suona come un termine poco accademico. Qualcosa come alfolve o simili già mi piace un pelino di piu.

Come nascono questi ibridi? Nelle Flanaess esistono luoghi chiamati Lande Evanescenti (fading lands) che sono finestre temporanee tra il mondo che conosciamo (Oerth o Midgard) e dimensioni lontane o parallele. La corte elfica spesso sfiora il nostro mondo in particolare in luoghi remoti nel cuore di boschi impenetrabili. Quel che è certo è che i mezz’elfi non sono mai nati nelle Flanaess, ma provengono dalla Corte, oppure sono stati partoriti nelle Flanaess da donne che hanno vissuto per lungo tempo nella Corte, e che giungono nella dimensione terrena prive di memoria degli eventi.

Beek viene trovato in uno di questi luoghi remoti in una notte di equinozio nei pressi di un capanno di esploratori che stavano fondando un piccolo villaggio di boscaioli nel cuore del Dreadwood, Croodle. Dall’aspetto Beek sembrava un essere umano in tutto e per tutto fino all’adolescenza quando i tratti elfici in lui cominciarono a divenire marcati. Fu allevato da boscaioli duri e abituati ai rigori della vita all’aperto, ma anche quando scoprirono la natura del giovane nessuno si sentì di abbandonarlo o di ucciderlo. Per allora il villaggio di Croodle era stato fondato e recintato, lontano dalla civilizzazione. Beek aveva un’attitudine naturale per la vita della foresta e divenne l’esploratore perfetto, sorvegliando il villaggio dai pericoli degli gnoll, dei bugbear e degli orchi. Quando Croodle divenne un punto strategicamente importante a livello militare assieme alle fortificazioni arrivarono i primi ranger di Keoland, che dopo un primo difficile approccio arrivarono a fidarsi del mezzo uomo, al punto di portarlo con loro in campagne di esplorazione e di caccia di giganti nelle Crystalmist. Con gli anni Beek divenne un ranger di grande esperienza e la sua fama si diffuse nella zona. Divenne infine parte della Compagnia del Leone nero, la guida perfetta nei luoghi più pericolosi.

Quando un bimbo nasce con occhi verdi e capelli corvini nel cuore dei boschi è superstizione che possa avere sangue olve nelle vene. In certe località questi neonati vengono abbandonati agli spiriti della foresta anche se spesso la loro fine è in realtà nelle fauci di una belva feroce. I tratti elfici diventano marcati in pubertà e spesso è questo il momento in cui il ragazzo viene abbandonato o peggio dalla comunità. Beek ha la struttura fisica di un uomo, con gli occhi verde brillante e i capelli neri come il petrolio tipici degli elfi alti. Il suo corpo è quello di un ginnasta, agile e nerboruto, scolpito come il legno (DEX 17, CON 18!). Come molti ranger di Keoland o i più recenti Kingths of the Dispatch, porta la barba lunga e veste con abiti robusti e pratici, di solito strati di pelli che dissimulano la forma e nascondono la lucentezza dell’acciaio della cotta di maglia. L’armatura, così come la spada e lo scudo sono marchiati con lo stemma di Sterich in metallo brunito e legno (anche se forgiate dai Jaarmath, le armi dei ranger devono portare l’emblema della regione, in rilievo anzichè a colori nel caso dello scudo).

Beek di solito si muove tenendo in mano una speciale blaestra magica e la sacca dei quadrelli al fianco. Quest’arma fu trovata nelle sacche di alcuni giganti delle colline che avevano sterminato un villaggio noniz). Tre pozioni e sacchetti con polveri magiche vengono tenute alla cintura, il resto nello zaino.

Beek Gwenders è un uomo d’azione, talvolta quasi folle, spesso colto da forti momenti di malinconia. La sua controparte elfica tende a farlo riflette sulla vita come un lungo sogno, per cui è difficile che prenda qualcosa con gravità, persino la morte o la sofferenza e per questo visto spesso come cinico e distante. E’ però fortemente religioso e devoto agli dèi Suel.

Statistiche

CG Suel/high half-elf male ranger 9

Anno di nascita: 537 CY  (39 anni)

Str 15
Int 14
Wis 16
Dex 17
Con 18
Cha 16

AC -3/0 (chain mail +2, shield +2)
hp 93
MV 12″

Languages: Common, CG, Elvish, Gnome, Halfing, Goblin, Hobgoblin, Orcish, Gnoll, Frost Giant (jotnar)

Possessions:

  • Longsword +1
  • Crossbow of Speed
    • 30 bolts +2
  • Shield +2
  • Chain Mail +2
    • Cloak of Elvenkind
    • Boots of Elvenkind
    • 6 gp
  • Belt
    • Sneezing Dust (5)
    • Dust of Disappearance (5)
    • Dust of Appearance (5)
    • 1 potion of healing
    • 2 potions of extra healing
  • Backpack
    • 4 oil flasks
    • tinderbox
    • 2 wine flasks
    • 2 weeks iron rations
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Beek Gwenders of Croodle su I Discepoli della Manticora.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: