Lasciando Exag

agosto 17, 2009 § Lascia un commento

Tarna e Kay si congedano da Lord Eraj. Il burbero vecchio guerriero tutt d’un pezzo rimane ad Exag, per indagare ulteriormente sulla vera provenienza del Benvenuto Verde. Una volta sgominata la banda di spriggan che si nascondeva sotto la vecchia città, i nostri decidono che hanno fatto anche troppo per il benessere della popolazione di quel luogo, cosi xenofoba e timorosa del mondo esterno. Tornando alla pensione di Hassan, notano episodi sporadici di trasformazione degli abitanti in creature aliene. Una volta mutate le creature mostruose si dirigono lentamente verso sud, seminando il terrore sul loro percorso.

L’indomani, dopo un breve riposo, i due recuperano un carretto e si aggregano ad Abby Starbottom e al suo manipolo di guardie gnomi e ai quattro gnomi alchimisti liberati dagli spriggan che sono diretti a Krestible, a nove giorni di viaggio verso sud, al confine delle Perrenland con Ket.

Il primo giorno di viaggio porta i nostri a fermarsi nei pressi di una gola, alla base della quale oltre cento nomadi del lupo si erano accampati. A causa dei rituali sacri che stavano venendo praticati, alla carovana dei nostri non è permesso passare per la notte, e sono costretti ad accamparsi anzitempo. Altre creature mostruose da Exag si riversano nella gola, e quattro nomadi che erano andati in avanscoperta tornano sconvolti dalla gola.

Il mattino successivo i nomadi liberano il campo, lasciando dietro i quattro che erano andati nella gola. Questi, tre guerrieri giovani e un veterano si offrono come guardie per la carovana, e seguono il gruppo verso sud, ansiosi di lasciare le Colline dell’Alba il prima possibile.

Unala del Monastero

Un'ala del Monastero

Il terzo giorno di viaggio, a metà pomeriggio, il gruppo raggiunge una enorme cattedrale di legno, dalla pianta simile a una stella a otto punte. Attorno alla cattedrale acri di terre coltivate, frutteti, alveari, carnieri e mulini. La cattedrale sembra completamente autosufficente e permette al gruppo di comprare il cibo prodotto in eccesso. Tarna acquista sidro e salumi stagionati e affumicati, mentre Kay ne approfitta per farsi curare la ferita oscura inflittagli dallo spriggan Rakeri durante l’ultimo scontro. L’intero “old kerk” (vecchio culto) viene adorato nella cattedrale. Ognuno dei nove dei Flan della vecchia religione ancestrale viene riverito da qualcuno nella cattedrale, e i compiti sono ben divisi tra gli ordini. I conti e l’amministrazione sono in mano al clero di Allitur. I sacramenti di matrimonio, le benedizioni di nuove abitazioni, la preparazione della birra e degli spiriti e la cura dei campi e dei frutteti sono affidati ai sacerdoti di Berei, e la gestione delle benedizioni di questi ultimi a quelli di Beory – che colgono anche i frutti selvatici dei monti. La difesa del complesso è affidata ai paladini militari di Mayaheine, sotto il controllo dei sacerdoti di Allitur. I sacerdoti di Pelor si occupano dei feriti e della cura dei malati, mentre quelli di Rao sono coinvolti in voti di cotemplazione spirituale, e allo studio delle scienze. Un piccolo ma agguerrito manipolo di adoratori di Vathris si allena assieme ai sacerdoti di Mayaheine, ma spesso erra a sud dei monti, raccogliendo consenso da coloro che desiderano vendetta per i torti subiti durante le guerre. Essi si assicurano che il popolo Ur-Flan sia coeso, e che recuperi gli usi perduti in secoli di influenza Oeridian. E’ facile trovare un religioso seguace di Vathris dedito al recupero delle usanze tradizionali dei vari cantoni delle Perrenland. La loro controparte più agguerrita è presente nella cattedrallein forma del culto di Zodal, il dio della pietà. I dogmi dei due credo sono molto differenti, ma ci sono tra loro alcuni punti in comune. I sacerdoti di Zodal spesso si affiancano a quelli di Pelor nei tempi di carestia. Un ultimo culto è presente nel Monastero, seppur con un profilo molto basso, ed è il culto di Nerull, dedito all’imbalsamazione e ai rimedi contro le sofferenze. Il credo esorta al suicidio e all’omicidio, ma non è considerato un culto eretico. Per quanto mal visto, è necessario propiziare il Mietitore e l’invito al culto di Nerull a unirsi al monastero è stato sorprendentemente una decisione comune, seppure il clero di Mayaheine e Pelor si fossero astenuti in fase di voto.

Annunci

Tag:, , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Lasciando Exag su I Discepoli della Manticora.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: